In Toscana assegni di ricerca per 5G ed Innovazione. Ecco i dettagli.

La Regione Toscana, nell’ambito del progetto Giovanisì, promuove un bando rivolto alle Università toscane per la realizzazione di progetti finalizzati all’applicazione del 5G e di tecnologie innovative nel settore manifatturiero.

Potranno partecipare le Università statali pubbliche, gli Istituti di istruzione universitaria ad ordinamento speciale e gli Enti di ricerca pubblici, con sede in Toscana. I progetti dovranno essere realizzati in collaborazione tra organismi di ricerca e imprese manifatturiere e coniugare le competenze del sistema di ricerca pubblico con le esigenze di innovazione del sistema produttivo, sostenendo i processi di trasformazione digitale. Le aree tecnologiche a cui dovranno fare riferimento sono 5G, Data Analytics e Intelligenza artificiale, Blockchain nel settore manifatturiero.

I progetti finanziati prevederanno l’attivazione di assegni di ricerca, che saranno rivolti a giovani laureati (laurea magistrale o vecchio ordinamento) fino a 35 anni e avranno una durata di 12 mesi per un importo annuo di 28.000 euro.

Il bando è gestito da Sviluppo Toscana.