Attraverso il giornalino per i soci Coop, l’azienda annuncia che l’operatore telefonico nel corso del prossimo anno renderà disponibili i servizi VoLTE e 5G.

Nello specifico, nell’articolo “Più servizi e connessioni più stabili – Coop Voce passa a VoLTE” la società promette di rilasciare il servizio VoLTE a tutti i clienti dell’operatore entro i primi 3 mesi del prossimo anno. Dunque, entro la fine di marzo 2023 i clienti possono effettuare e ricevere le chiamate rimanendo sotto rete 4G.

Nello stesso articolo, Coop informa che verrà implementata anche la rete di quinta generazione (5G). Perciò, gli utenti CoopVoce potranno usufruire della rete 5G solamente dopo che verrà attivato il VoLTE, dopo il 31 marzo 2023.

Ricordiamo che la necessità, da parte dell’operatore, di implementare la tecnologia VoLTE è data dal fatto che TIM ha definitivamente spento la rete 3G. A partire dalla seconda metà di ottobre, dal 16 ottobre, infatti, non è più possibile agganciare la rete 3G, ma solamente 2G e 4G nel caso degli MVNO su rete TIM, 2G/4G/5G nel caso di TIM.

CoopVoce è un operatore virtuale che opera su rete TIM ed è il primo MVNO arrivato in Italia: in particolare, opera dal 1º giugno 2007 come ESP MVNO da un accordo tra le società Coop Italia S.c.a.r.l. e Telecom Italia S.p.A. (ora TIM S.p.A.) e diventa Full MVNO nel 2020.

Attualmente, il gestore conta 1,9 milioni di clienti. Il sito ufficiale dell’operatore lo trovate qui.

Il nostro precedente articolo lo trovate qui.

Lascia un commento.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seguici sul nostro instagram.